olivo_Testata

Piante di Olivo

L’olivo o ulivo (Olea europaea) è una pianta sempreverde originaria del Medio Oriente che, nel corso dei secoli, si è poi diffusa in diverse zone d’Europa, in particolare nei paesi che si affacciano sul Mar Mediterraneo come Grecia, Italia, Francia e Spagna.
Si tratta di una pianta molto longeva, dalla crescita lenta, che può raggiungere dimensioni anche ragguardevoli e avere una vita millenaria. Predilige climi miti e temperati e richiede una ampia esposizione alla luce solare, mentre teme la siccità eccessiva e le gelate invernali.
Ha un fusto nodoso che fornisce un legno molto pregiato e foglie lunghe e strette di colore verde nella parte superiore e grigio argentato in quella inferiore. I fiori, che si aprono tra maggio e giugno, si presentano raccolti in grappoli composti da 15/20 elementi, sono molto piccoli e di colore bianco.
Il frutto è naturalmente l’oliva, una drupa con un piccolo nocciolo legnoso, composta per più del 20% da olio, che viene utilizzata per il consumo diretto (le cosidette olive da tavola) oppure per la produzione di olio.

Il periodo di raccolta delle olive varia in base a diversi fattori, tra cui la zona climatica in cui avviene la coltivazione delle piante di olivo. Mediamente, comunque, le olive dedicate al consumo fresco vengono raccolte in ottobre, quelle invece destinate alla spremitura tra ottobre e gennaio.

Dell’Olea europea esistono due sottospecie, l’Olea europaea sativa (cioè l’olivo normalmente coltivato per la produzione alimentare) e l’Olea europaea oleaster, comunemente chiamata oleastro o ulivo selvatico.

LE VARIETÀ

Le cultivar (cioè le varietà coltivate) di Olea europea sativa presenti in Italia, sono davvero tantissime e variano da regione a regione perchè sono caratteristiche proprio di determinati luoghi. Ve ne sono alcune, però, che si sono invece diffuse un po’ su tutto il territorio nazionale, e sono le seguenti:

Leccino
E’ la varietà più diffusa in tutta Italia, molto apprezzata perchè resistente ed adattabile alla maggior parte dei tipi di terreno, produce un olio qualitativamente ottimo, di colore giallo dorato, senza particolari note aromatiche.

Leccio del corno
Di origine Toscana è oggi diffuso in tutto il centro-nord d’Italia. Ha una produttività media di olio di colore verde, mediamente fruttato, con un buon contenuto di polifenoli.

Moraiolo
E’ un’altra varietà originaria della Toscana che si è diffusa particolarmente nell’Italia centrale. Predilige terreni collinari ma si adatta bene anche ad altre tipologie di suolo. Ha una produttività costante e genera un olio di buona qualità con elevato contenuto di polifenoli.

Pendolino
Originario della zona di Firenze si è diffuso bene in tutta Italia grazie alla sua produttività elevata e costante. Fornisce un olio delicato e profumato, con aroma di mandorla.

Verzola

Pianta di buona vigoria con chioma espansa. Cultivar molto apprezzata per la sua resa in olio. L’olio è di buonissima qualità, molto profumato ed armonico. Pianta molto rustica, buonissima resistenza al freddo e alle avversità parassitarie.

Presso il nostro vivaio è possibile prenotare tutte le varietà citate precedentemente.

Tutti i nostri ulivi pesciatini sono certificati e disponibili dal 6 settembre!

 

Leave your comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *