catalogo

Sfoglia il nostro catalogo e scegli le tue piante in assoluta comodità, poi contattaci per concordare ritiro o spedizione.Consegna a Domicilio gratuita nel raggio di 30km.

Il basilico, il cui nome scientifico è Ocimum basilicum, è una pianta erbacea annuale che appartiene alla famiglia delle Lamiaceae (Labiatae, nom cons.), diffusa in tutta l’Asia da secoli e coltivata in Europa nelle sue numerose forme e varietà. Oggi l’erba aromatica è molto diffusa in Italia e costituisce uno degli ingredienti della dieta mediterranea.

La begonia è una pianta perenne bellissima, che regala dei fori variopinti e che può essere coltivata sia in appartamento che sul balcone o in giardino. Il bello di questa pianta è che non richiede particolari attenzioni, quindi anche coloro che non hanno il pollice verde possono coltivarla senza problemi e ottenere delle grandissime soddisfazioni. Si tratta di una bulbacea, proprio come l’orchidea, ma a differenza di questa richiede molte meno accortezze. Questo però non significa che la begonia non abbia bisogno di qualche attenzione per crescere rigogliosa e regalarci abbondanti fioriture: come tutte le piante anche questa deve essere collocata nel posto giusto. \

La calatea è una pianta da appartamento che richiede attenzioni, e ha fiori poco appariscenti. Di sera, le foglie si arrotolano e si srotolano la mattina successiva. Preferisce un posto luminoso dentro casa, senza irraggiamento diretto del sole. È possibile anche un luogo in penombra, ma dovrà essere caldo. La calatea dovrà essere protetta da correnti di aria fredda diretta. Ha bisogno di una umidità dell’aria del 70-80% e di una temperatura media di 22-25 gradi. In inverno, la temperatura ambiente non dovrebbe essere inferiore ai 18 gradi.

Le Orchidacee (Orchidaceae Juss., 1789) sono una famiglia di piante monocotiledoni, appartenenti all’ordine delle Orchidales (o Asparagales secondo la classificazione APG). I loro fiori sono comunemente chiamati orchidee.

Questa famiglia è costituita da piante erbacee perenni, alcune delle quali sono in grado di assorbire dall’acqua presente nell’ambiente le sostanze necessarie alla loro sopravvivenza tramite le radici aeree (autotrofia) e capaci anche di nutrirsi assimilando sostanze da organismi in decomposizione (sapròfite).

1 9 10